Il commercialista: di cosa si occupa e come sceglierlo

Il commercialista è una figura professionale di rilievo, indispensabile per la gestione amministrativa, fiscale e legale di aziende e privati. Iscritto all’interno dell’apposito albo professionale di competenza, il dottore commercialista possiede una vasta gamma di competenze che spaziano dalla ragioneria alla contabilità, passando per il fisco, il diritto commerciale, tributario e del lavoro. La sua funzione principale è quella di fornire supporto e consulenza specializzata, diventando un punto di riferimento fondamentale per navigare la complessità delle normative fiscali e legali in continua evoluzione.
 

Di cosa si occupa il commercialista

Le attività svolte da un dottore commercialista sono varie e di fondamentale importanza per il corretto funzionamento di ogni realtà imprenditoriale e per la gestione delle finanze personali. Tra le principali si annoverano:

Adempimenti fiscali: assistenza nella preparazione e presentazione delle dichiarazioni dei redditi, gestione delle imposte dirette e indirette, consulenza su IVA e altri tributi, nonché supporto nelle eventuali ispezioni e contenziosi con l’amministrazione finanziaria.
Adempimenti contabili: redazione della contabilità ordinaria e semplificata, tenuta dei libri contabili, elaborazione di bilanci annuali e periodici, e consulenza per la corretta applicazione dei principi contabili nazionali e internazionali.
Diritto societario: consulenza nella costituzione di società, redazione di statuti e contratti sociali, assistenza nelle operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, trasformazioni) e nella gestione delle relazioni tra soci.
Diritto fallimentare: supporto in situazioni di crisi aziendale, consulenza per procedure concorsuali, fallimenti, accordi di ristrutturazione del debito e liquidazioni volontarie.
Bilanci: elaborazione e analisi di bilanci di esercizio e consolidati, bilanci previsionali e di sostenibilità, supporto nella definizione di strategie aziendali basate su solidi dati finanziari.

Per accedere alla professione di dottore commercialista, è necessario un percorso di formazione specifico che inizia con il conseguimento della laurea in Scienze dell’Economia o in Economia Aziendale. Successivamente, è richiesto un periodo di praticantato di almeno 18 mesi presso uno studio professionale, durante il quale il futuro commercialista acquisisce esperienza diretta sotto la guida di un professionista già abilitato. Al termine del praticantato, è necessario superare un esame di stato che abilita all’esercizio della professione.
 

Come scegliere il commercialista in base alle tue esigenze

La figura del commercialista, con la sua competenza e professionalità, rappresenta un pilastro fondamentale per la vita economica e finanziaria sia delle imprese che dei privati. La capacità di offrire consulenze mirate, di anticipare le esigenze del cliente e di navigare la complessità normativa fa del commercialista un alleato indispensabile per la crescita e la gestione ottimale di ogni attività.

Scegliere il commercialista giusto è una decisione di fondamentale importanza sia per le aziende che per i privati, in quanto può influenzare significativamente la gestione finanziaria, fiscale e legale. Di seguito, alcuni criteri essenziali da considerare nella scelta di un commercialista:

  • Esperienza e specializzazione: è cruciale selezionare un professionista che abbia esperienza specifica nel settore di interesse o nella tipologia di attività svolta. Alcuni commercialisti possono specializzarsi in determinati ambiti, come startup, e-commerce, società di capitali, o possono avere una forte conoscenza in settori specifici come il commercio internazionale o il non-profit. Per questo motivo affidarsi ad uno studio di commercialisti come Studio Coffetti può essere davvero una scelta vantaggiosa, potendo avvalersi di diverse professionalità e specializzazioni.
  • Prossimità: la vicinanza geografica può essere un vantaggio per facilitare incontri di persona e una comunicazione più diretta. Tuttavia, grazie alle moderne tecnologie, la collaborazione a distanza è diventata sempre più efficace. Studio Coffetti si rivolge principalmente a clienti nella zona di Calcinato e della provincia di Brescia ma siamo disponibili per valutare collaborazioni su misura.
  • Struttura dello studio: come dicevamo, rivolgersi ad uno studio di commercialisti ha diversi vantaggi perché permette di interfacciarsi con figure professionali specializzate verticalmente in ambiti specifici.

Può sembrare scontato, ma non lo è: puoi verificare se il tuo commercialista è regolarmente iscritto all’ordine a questo link</> o presso gli ordini territoriali per Brescia.

Contattaci per maggiori informazioni!

Potrebbe interessarti

Il modello 730

Il regime forfettario: cos’è, requisiti e limiti

Cos’è l’IRPEF e le nuove aliquote a partire dal 2024

Il commercialista: di cosa si occupa e come sceglierlo

Bonus fiscali anno 2024: quali sono e tutto ciò che devi sapere

Affitti brevi e affitti turistici: Cosa cambia dal 2024